Vous êtes ici : Accueil > Enseignements > Enseignement général et technologique > Langues vivantes > Italien > Une poésie contre la Mafia
Publié : 7 mars 2015

Une poésie contre la Mafia

En projet final de l’unité "Mafia" les élèves de Terminale LV3 ont écrit des poésies contre la Mafia. Voici leurs travaux :

La Mafia

Un’associazione dove la legge non esiste
Dove il re é un padrino
Tutto il gruppo é i tuoi fratelli
Ma é una preoccupazione
I tuoi fratelli sono anche i tuoi nemici

Dell’oro dei commercianti
Del corpo di bambini
Della droga trafficata
Tutto cio nel silenzio

E una famiglia di promessa
Doi la tua fedeltà
Ma il giorno dove ti farei acchiappare
Tu puoi piangere

Dell’oro dei commercianti
Del corpo di bambini
Della droga trafficata
Tutto cio nel silenzio

Mélissa

Antimafia.
Rubano la tua libertà
Ma non la tua libertà di protestare.
Rubano la sicurezza
Ma non la sicurezza di pensare.
Rubano la tu tranquillità
Ma non la tranquillità di denunciare.
Essi volano molto, ma non impedisce nulla.
Allora, siamo liberi di difenderci e difendere gli altri.
Siamo insieme, per la libertà, la tranquillità e la sicurezza.

Jeanne

Oggi vivo in una società
Controllata da un’ ombra
Senza giustizia, senza dignità
Manipolare per moneta,
Uccidere per moneta...
Ma perché ?
Ci sono altri mezzi per trovare moneta...
E tante belle cose da fare !
Perché quest’ombra... senza giustizia, senza dignità ?
Manipolare per moneta,
Uccidere per moneta...
Allora, vi prego
Di unirvi a me
E lasciare il vostro grido,
Per une liberazione, per il nostro onore,
Per le notre vita
Per il nostro mondo
Meneremmo la giustizia, la dignità !

Anais

Lotta !

Domando a tutte le madri di lottare

Lottare per non perdere suo figlio

Domando a tutte le madri di lottare

Lottare per non diventare un picciotto

Prego tutti i giovani di realizzare

Realizzare che la vita non è uccidere

Prego tutti i giovani di realizzare

Realizzare che il coraggio non è sparare

Lotta, lotta !

Lotta contro l’omertà !

Urla, urla !

Urla per la libertà !

Mendico tutti i commercianti di non pagare

Non pagare mostri per uccidere famiglie

Mendico tutti i commercianti di non pagare

Non pagare il diavolo per diffondere il terrore

Vi ordino di non cedere

Non cedere allo spavento

Vi ordino di non cedere

Non cedere al sepolcro

Emilie

L’incurabile tristezza italiana :

Parliamo di vittime, italiane
queste persone che muioino
sotto l’effetto delle pallottole
per non avere conservato il silenzio.

Non dire una parola
e la Mafia ti proteggerà
ma se non sarai leale al Padrino
allora conoscerai l’omicidio.

Si deve lottare contro la Mafia
siccome ci furono troppo vittime e vite prese.
Reclamiamo giustizia per le memorie delle vittime.
Fino a quando la Mafia sarà presente in Italia,
l’insicurezza regnerà.

Jessica

Falcone, Borsellino, Impastato

Perché sono morti ?

Morti per una cosa, « cosa nostra »

Però che è cosa vostra ?

Cosa vostra è i soldi

I soldi, i morti, picciotti...

Ma che fanno ?

Il pizzo, l’uccisione

Uomo d’onore ? Uomo di morte.

Falcone, Borsellino, Impastato

Perché sono morti ?

Morti per la libertà

La libertà di esprimersi

Di lottare

Lottare contre « Cosa Nostra »

Perché è cosa nostra, la libertà !

Amélie

Penso

Penso a Carlo Alberto, a Giuseppe, o ancora a Padre Pino

Penso che non dobbiamo pagare il pizzo

Penso dobbiamo essere forti,

Per non essere morti

Penso che dobbiamo fare regnare la giustizia,

Per non sentire la parola « mafia »

L’Italia è una dittatura ? non credo

L’Italia è un paese di corruzione ? non credo

L’Italia è sinonimo di vita, e non di mafia

Penso semplicemente alla nostra vita

Benjamin

Ci sono troppe persone

Che subiscono il ricatto,

Troppa gente

Che subiscono l’inganno ;

Ci sono troppe famiglie

Che vivono nella tristezza

A causa di un’organizzazione criminale,

Di un’istituzione organizzata ;

Possiamo lottare contro di essa,

Dobbiamo essere coraggiosi

E lottare contro la violenza ;

Dobbiamo fare passare questo messaggio.

Dobbiamo aiutare il popolo italiano

E distruggere Cosa Nostra,

Per un’Italia piu libera

dobbiamo lottare contro la Mafia.

Marine

MERDA !

Da Fava a Borsellino
Le vittime della mafia
Senza paura con coraggio
Grida che mafia è merda !

Fa’ passare il messaggio
Per la pace, la libertà
Per fare un bel mondo
Odi che mafia è merda !

Ma anche contro il pizzo
O l’omertà, la violenza
O la paura, il silenzio
Danza che mafia è merda !

Lottare è un diritto
E’ solo una poesia
Ma è un grande omaggio
Leggi che mafia è merda !}

Astrid